Dermatite allergica da contatto (DAC)

Descrizione

Cos’è
infiammazione della pelle provocata dall’allergia a una sostanza (allergene/aptene) che viene a contatto con la pelle. E’ molto meno frequente della dermatite irritativa (interessa il 10-20% degli adulti).
Si manifesta nella zona di contatto con l’allergene e poi si può estendere anche nell’area circostante.

Cause
diversi agenti allergenizzanti:

Conservanti:
Isotiazolinoni in cosmetici, vernici murali, carta igienica
Parabeni in cosmetici, medicinali in soluzioni, sciroppi
Formaldeide in carta, disinfettanti, detergenti domestici, farmaci topici, cosmetici, gomme, smacchiatori, prodotti per l'agricoltura, lucidi, vernici, inchiostro, tessuti, tinture, plastiche, colle, cuoio, fotografia

Coloranti: dispersi (giallo, blu e rosso): in tessuti sintetici e non

Profumi: in cosmetici, detergenti, dentifrici, detersivi e sostanze profumate
Balsamo del Perù in cosmetici profumati e profumi, medicamenti topici con olii essenziali, aromi, pastiglie per la tosse, dolciumi, gomme da masticare, gelati, vernici, cementi, liquidi per uso odontoiatrico, colori a olio e a china

Metalli:
Nickel in gioielli, accessori, metallici dell'abbigliamento, braccialetti, fibbie, protesi, forbici, orologi, monete, chiavi etc. 
Cobalto in accessori metallici, cementi, porcellane, vernici
Cromo (potassio bicromato) in accessori metallici, scarpe, cuoio, pellami, cemento, fiammiferi svedesi, leghe metalliche, vernici

Altri:
Parafenilendiamina in tinture per capelli, gomma nera, carburanti, olii lubrificanti, tessuti e cuoio, liquidi fotografici
Etilendiamina in fungicidi, preparati per uso topico, cere, gomme insetticidi, solventi, colori
Lanolina (alcoli) in cosmetici, farmaci topici, inchiostri da stampa, carta, lucidi per scarpe e per mobili, cere
Tiurami in prodotti della gomma, lattice, repellenti, battericidi, pesticidi, fungicidi, olii lubrificanti
Mercaptobenzotiazolo in adesivi, calzature, prodotti gommati (guanti, tessuti), cementi, lubrificanti, vernici, fotografie, farmaci per uso veterinario
Benzocaina in medicinali anestetici, antipruriginosi, bechici, astringenti, antiemorroidali, antiverruche, callifughi, filtri solari, collutori
Neomicina solfato in preparazioni antibiotiche per uso topico (creme, lozioni, pomate, gocce oculari, auricolari)
Resine in adesivi, laminati, colle varie, tessuti, materiali da rivestimento, vernici, smalti 
Colofonia in nastri adesivi, cerotti, ceretta depilatoria, gomme da masticare, etichette, carta patinata, vernici, colori, cere, colle, lucidi, cosmetici, fili interdentali, cementi per uso odontoiatrico, vestiti, calzature.

Come si manifesta
prurito, arrossamento della pelle (eritema), gonfiore, edema, vescicole desquamazione dello strato superficiale, ispessimento, ragadi.

Dove si manifesta
nelle sedi di esposizione e contatto con la sostanza/allergene che la provoca, ma, a differenza della DIC, si può estendere anche alle aree circostanti.